Personal Trainer, meglio se a domicilio!

Il Personal Training a domicilio è un fenomeno in forte espansione in Italia, prevalentemente nelle grandi città.

Davide Cacciola, promotore di un network di Personal Trainer presente nelle principali città italiane, ci spiega i vantaggi e le caratteristiche di allenarsi a casa con un Personal Trainer.

Personal Trainer a domicilio: i vantaggi

Il Personal Trainer a domicilio risolve alcune difficoltà e bisogni comuni a molte persone, tra cui:

    • Necessità di ottimizzare i tempi: un’ora di allenamento in palestra normalmente richiede dalle 2 alle tre ore del proprio tempo libero, considerando i tempi necessari agli spostamenti per raggiungere la palestra e alla preparazione (cambi, doccia). Se moltiplichiamo per 2 o 3 allenamenti a settimanali, ovvero la frequenza media di allenamento necessaria per stare in forma, scopriamo che settimanalmente si bruciano circa sei/nove ore settimanali di tempo libero per allenarsi in palestra. Allenandosi a casa con il Personal Trainer si eliminano i tempi morti e si impiega solo il tempo necessario all’allenamento. Questo è il motivo principale per cui si richiede, ad esempio, il Personal Trainer a Milano.




  • Difficoltà negli spostamenti: il traffico, la difficoltà a parcheggiare o a spostarsi con i mezzi pubblici, rendono sempre più difficili gli spostamenti nelle grandi città, per cui, se possibile, alcune persone preferiscono far venire il Personal Trainer a casa loro piuttosto che raggiungerlo in palestra o nel suo studio.
  • Rifiuto di recarsi in palestre o centri fitness: L’ambiente caotico e, a volte, la sensazione di essere abbandonati a se stessi, demotiva molte persone e può provocare una sensazione di vero e proprio rifiuto della palestra. Il Personal Trainer a domicilio viene incontro a queste tipologie di persone, dando loro la possibilità di allenarsi in un ambiente tranquillo e di ricevere l’attenzione che merita chi inizia un programma di allenamento.
  • Necessità di un allenamento personalizzato: sempre più persone si rendono conto che senza un allenamento personalizzato non si migliora la propria forma fisica e non si ottengono risultati. Ecco perché, in generale, aumenta la richiesta di Personal Trainer.

Come scegliere un Personal Trainer a domicilio: le caratteristiche

Il Personal Training domiciliare, per essere vantaggioso, deve presentare alcune caratteristiche fondamentali

  • Qualifica del Personal Trainer: è bene sempre ricordare che la figura del Personal Trainer in Italia non è ancora regolamentata. Per diventare Personal Trainer si può scegliere di seguire un percorso universitario che dura da 3 a 5 anni, come scegliere di frequentare un corso con rilascio di attestato che dura 3 giorni. Dunque è facile capire come sia possibile incappare in Personal Trainer improvvisati se non si valuta bene, a priori, il curriculum. Oltre al questo è importante valutare l’esperienza e le referenze dei clienti soddisfatti, consultando le recensioni e/o testimonianze dei clienti passati e presenti.
  • Disponibilità di attrezzature per l’home fitness: Per allenarsi efficacemente a casa non serve allestire una palestra casalinga, come non basta allenarsi con un tappetino e due bottiglie d’acqua da 1 litro. Il Personal Trainer deve portare con se attrezzature specifiche, come manubri componibili, kettlebell, cinghie per l’allenamento in sospensione (trx), palle mediche, oltre al comune tappetino.
  • Flessibilità: come scritto sopra, uno dei principali vantaggi del Personal Trainer a domicilio è la comodità. Ciò significa poter scegliere anche gli orari e i giorni in cui far venire il Personal Trainer a casa. Se il cliente può scegliere i giorni e gli orari delle sedute e il Personal Trainer è abbastanza flessibile il servizio diventa ancora più comodo e vantaggioso.

Davide Cacciola




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *