Come avere gambe asciutte e toniche.

Grazie alla collaborazione con la Dott.ssa Mara Besacchi trattiamo un argomento specifico che interessa quasi tutto il pubblico femminile: le gambe e come averle asciutte e toniche.

 

Dopo quindici anni a preparare donne agoniste e non e risolvere loro problemi di ritenzione, cellulite, adipe e mancanza di tono mi sento di elencare alcuni fattori ( alimentari, integrativi e di allenamento) che non hanno mai fallito.

come combattere celulite gambe

Iniziamo elencando qualche piccolo trucco alimentare e integrativo mentre lascio per un altro articolo la parte allenante; vediamo ora regole tanto semplici quanto efficaci per notare da subito un cambiamento nella nostra parte inferiore:

  • eliminare latte vaccino e tutti i suoi derivati ( yogurt comprrso). Nella categoria rientra ovviamente anche il famigerato yogurt greco. Lo specifico poichè nel 100% dei casi mi sento dire “ma io mangio solo yogurt greco”; orbene lo yogurt greco è esattamente alla stregua di qualsiasi altro derivato del latte, solamente più gustoso.
  • eliminare glutine: tutta la popolazine risente dell’assunzione di glutine; purtroppo i test sono fallaci nel 90% dei casi e anche quando positivi, lo sono solamente dopo anni di lesioni a scapito dei tessuti intestinali, ma ancor più a carico del nostro sistema nervoso. Ebbene sì, il primo bersaglio del glutine non è l’intestino bensì il sistema nervoso centrale con degenerazione di neuroni, paresi, cecità, paralisi e altri danni meno vistosi come ad esempio un rallentamento delle funzioni cognitive. Il glutine intasa anche i nsotri sistemi linfatici e drenanti ed ecco che la sua eliminazione giova anche alle nostre gambe.
  • non eliminare il sale dall’alimentazione. Il sodio è fondamentale per moltissime funzioni, contrattilità muscolare in primis.
  • Incrementare l’assunzione di citrato di potassio, meglio se tribasico.

Sull’ultimo punto voglio perdere qualche minuto.

Il citrato di potassio apporta molti benefici, analizziamone alcuni:

Citrato: sale di trasporto che rende il potassio massimamente assimilabile dall’organismo e soprattutto sale alcalino. Cosa significa?

Il citrato è un sale alcalinizzante in grado di neutralizzare gli acidi del nostro organismo ( ingeriti con l’alimentazione o prodotti dal metabolismo o prodotti durante gli allenamenti). Questi acidi a lungo andare provocano decine di problemi, più o meno visibili, ma molto gravi.

Un organismo in acidosi va incontro a graduale deplezione del materiale osseo poichè il nostro organismo vive bene in condizioni pressochè neutre ragion per cui farà di tutto per tamponare gli acidi in eccesso e il nostro scheletro è il nostro magazzino di alcali, ma non è eterno.

Un organismo in eccesso di acidi accumula gli stessi in tessuti non vitali; è una strategia del nostro corpo per preservare i tessuti vitali e gli organi. Preferenzialmente gli acidi accumuleranno nel grasso, nella cellulite ( peggiorando l’infiammazione) e nelle articolazioni ( creando dolori articolari migranti o addirittura gotta).

Diversi studi confermano anche che un organismo in eccesso di acidi presenta un rallenamento del lavoro tiroideo e una maggior deplezione del tessuto muscolare; come  risultato avremo un metabolsimo lento e un catabolismo muscolare.

Le gambe delle donne sono sedi preferenziali per l’accumulo di acidi e ciò porta a edemi e cellulite.

Potassio: rientra in centinaia di funzioni vitali molte delle quali poco note. Ad esempio la sintesi proteica muscolare necessita di Potassio e fissare le proteine di una dieta iperproteica diventa impensabile se non c’e’ un’adeguata quantità di Potassio in circolo.

Il Potassio abbassa la pressione arteriosa (cosa utile ad atleti in preparazioni agonistiche) e ciò indica anche una perdita di liquidi in eccesso. Non a caso ingerendo costantemente del citrato di Potassio tribasico ecco che le gambe di noi donne appariranno più sgonfie e asciutte così come caviglie e ginocchia. Il Potassio elimina poi il sodio in eccesso avendo la medesima valenza chimica (sono sostuìituibili per certi versi).

Sul mercato esistono integratori di Potassio ben noti ma impariamo a leggere le etichette: il cloruro è acidificante e cioè aggrava l’accumulo di acidi nell’organismo.

Sono presenti ora sul mercato Citrati di Potassio privi di Aspartame e Acesulfame K e sarebbe bene scegliere tra questi.

Da ultimo consiglio vivamente di eliminare i grassi Omega 6 ( es. frutta secca e burro d’arachidi) in quanto fortemente infiammatori e quindi peggiorativi in caso di cellulite e gambe da sistemare.

Spero di avervi dato qualche spunto utile; applicateli e noterete da subito la differenza nelle vostre gambe.

Articolo a cura della Dott.ssa Mara Besacchi

Per ulteriori informazioni clicca QUI

Guarda il video

2 pensieri su “Come avere gambe asciutte e toniche.

  1. spero il mio primo articolo possa essere utile a tutte quelle donne che , magari senza saperlo, lottano da anni per gambe migliori, senza sapere di commettere errori pesanti e compromettenti.

  2. Sempre utili e veri i suggerimenti e i consigli della Dott.ssa Mara Besacchi. Ho dovuti eliminare il glutine….mi stava provocando enormi problemi intestinali, x altro nn ancora totalmente eliminati; ma la qualita ‘di vita’ é altamente migliorata ….
    Da un anno che l ho eliminato dalla mia alimentazione….e faro’ buon uso anche degli altri cnsigli alimentari suggeriti nell articolo.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *