Stupisci come Desigual!

Migliaia di euro spesi in campagne pubblicitarie non daranno mai il successo e la visibilità che darà una geniale ed economica idea di marketing.

Desigual docet. Regalare abiti alle prime cento persone che si presentano semi nudi davanti al negozio il primo giorno dei saldi vale più di dieci pagine pubblicitarie sui principali quotidiani nazionali.

Foto Seminaked Party Desigual Roma

In poche ore la notizia e le foto di persone in attesa in mutande davanti al negozio hanno fatto il giro del mondo scatenando un potente tam tam mediatico.

Le solite e paranoiche rubriche dei telegiornali sui saldi (l’intervista al negoziante e alla coppia di fidanzati, le
statistiche delle associazioni dei consumatori e le filastrocche sulla crisi) hanno dato voce allo strano e simpatico episodio dedicando anche più spazio di quanto realmente meritasse.

All’indomani dell’evento tutte le testate giornalistiche, online e offline, più o meno culturali, hanno rilanciato la notizia con articoli e approfondimenti. I social network, ottimi strumenti di risonanza mediatica, hanno fatto il resto, scatenando un chiacchiericcio martellante!

A distanza di giorni, infatti, l’eco della trovata Desigual continua a rimbombare sui social network attraverso blogger e semplici utenti che si divertono a dire la propria opinione sull’iniziativa.

Non mancano le critiche per i cento spudorati e coraggiosi (faceva freddo!) e nemmeno per il marchio Desigual ma, come dice un vecchio detto, bene o male l’importante è che se ne parli!

E l’obiettivo è stato raggiunto! Con un investimento minimo Desigual ha vissuto un grande momento di notorietà che nel marketing equivale quasi sempre a fare business.

Vediamo come la INTS Italia SRL, l’azienda che gestisce i negozi Desigual, ha organizzato l’evento.

Pochi giorni prima della fine dell’anno sulla pagina Facebook di Desigual è stato creato un l’evento intitolato Seminaked Party con la descrizione della promozione e tanto di link ad un regolamento specifico.

Tutto qua. Il resto e il clamore lo hanno fatto gli altri.

Ma veniamo a noi, amici delle palestre. Siete pronti a regalare abbonamenti a coloro che si presenteranno nudi davanti alle vostre palestre? Forse sarebbe troppo spudorata come iniziativa e nemmeno tanto originale perché l’ha già fatta Desigual. E allora, siete pronti ad un nuovo modo di fare marketing?

Il wow marketing!

Carmine Preziosi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *