Pricegym, il primo Fitness Pass per gli studenti

Due giovani imprenditori italiani hanno sviluppato un servizio in abbonamento per palestre concepito per gli studenti universitari.

 

Antonio De Bartolo e Domenico Salatino, due giovani universitari originari del sud Italia, studenti rispettivamente a Milano e Firenze hanno creato un nuovo sistema che collega gli studenti universitari con le strutture sportive di tutta Europa.

Basato su servizio che consente di frequentare palestre, centri fitness e wellness presenti nelle principali città universitarie, la loro idea propone un unico abbonamento per accedere a tutte le strutture presenti nel network. Il bisogno che ha spinto i due giovani imprenditori alla creazione della piattaforma Pricegym, afferma Domenico 24enne calabrese, è – << La mancanza di una soluzione di accesso dinamica alle strutture del mondo del fitness, rivolta a coloro che non hanno la possibilità di sottoscrivere un abbonamento in palestra perché vivono parte del loro tempo in città diverse da quelle in cui studiano o lavorano>>. – aggiunge inoltre, Domenico – << Questo strumento è stato pensato senz’altro per gli studenti universitari perché nella loro carriera accademica cambiano più volte casa, molti studenti fuori sede ritornano nei propri luoghi d’origine durante le vacanze, altri vanno in erasmus nei principali Paesi europei; sottoscrivere oggi un abbonamento in queste condizioni per loro significa rinunciare per dei periodi di tempo più o meno lunghi a svolgere attività fisica in palestra e pagare un servizio di cui non si usufruisce al 100%. In molti, per questi motivi, decidono di non andare in Palestra e ciò porta ad una noncuranza del proprio benessere fisico durante una fase molto delicata della vita. Ci sono molti studi che dimostrano quanto sia importante l’attività fisica ai fini dello studio e dei risultati che si vogliono raggiungere sia in ambito lavorativo e non. Il nostro servizio consente, invece, di avere un unico abbonamento e di accedere alle strutture convenzionate in qualsiasi città si voglia. Come dicevo in precedenza, abbiamo progettato Pricegym per gli studenti, ma ciò non esclude che possa essere utilizzato anche da altre categorie che riscontrano gli stessi problemi. Molti lavoratori che svolgono uno stile di vita piuttosto dinamico usano Pricegym per potersi allenare sia a Roma che a Milano, città in cui il nostro servizio è già attivo>>.




I due giovani imprenditori hanno iniziato lo sviluppo della piattaforma più di un anno fa, nel novembre del 2017, e per gran parte di questo periodo hanno svolto test di mercato con l’obiettivo di strutturare un servizio che possa rispondere adeguatamente alle esigenze di studenti e club. Altre startup italiane e non, hanno creato negli ultimi anni servizi simili a Pricegym, ma sembra che l’innovazione che contraddistingue questo progetto possa cambiare il modo di gestire i centri fitness, adeguandosi così alla rivoluzione digitale in atto; ci ha parlato di questo sostanziale cambiamento l’altro fondatore, Antonio, anche lui 24enne e calabrese ed a capo del team di sviluppo: << L’idea alla base di Pricegym è certamente quella di fornire un strumento nuovo nel panorama del fitness italiano ed europeo. I club di oggi hanno una gestione del business incentrata sulla fidelizzazione del cliente per il medio/lungo periodo: tale modello di business se da una parte garantisce stabilità e solidità all’impresa/palestra, dall’altra toglie la possibilità di affrontare nuovi investimenti nei periodi in cui non vi sono nuovi iscritti. Da questo punto di vista con Domenico, che si occupa del business development dell’azienda, studiando il mercato del fitness abbiamo riscontrato degli incrementi delle vendite di abbonamenti da parte delle palestre italiane ed europee nei periodi a cavallo tra settembre ed ottobre, e da gennaio fino a marzo. In modo particolare abbiamo notato che molti club ricevono l’intero importo dell’abbonamento al momento della sottoscrizione, avendo così mancanza di liquidità nei mesi in cui non entrano nuovi clienti. Un secondo punto molto importante che caratterizza la gestione attuale del business è quello di avere degli orari in cui le strutture sono affollate e degli orari in cui ci sono dei vuoti. Con il modello attuale non è di certo possibile colmare questi vuoti. Abbiamo pensato, quindi, ad un sistema che possa risolvere questi due problemi sostanziali. Tramite il nostro algoritmo e la struttura della piattaforma, infatti, i Club possono “ospitare” gli studenti provenienti dal nostro sistema nelle fasce orarie in cui hanno meno affluenza; grazie a ciò, hanno un incremento delle entrate che risolve il problema della liquidità ed aumenta i tour di nuovi clienti nel centro. La gestione del business cambia ed i proprietari delle strutture hanno così la possibilità di incrementare le entrate in base alle proprie esigenze senza rinunciare alla qualità dei servizi offerti>>.




Il talento dei giovani imprenditori Antonio e Domenico offre sicuramente molte opportunità alle aziende del mondo del fitness ed ai loro consumatori. La voglia di creare un prodotto che possa essere apprezzato dai loro clienti fa in modo che essi si concentrino sulle reali esigenze di studenti e club. Le palestre che intendono aderire al servizio possono farlo alla pagina web https://pricegym.it/partner.html, segnalando la disponibilità ad ospitare gli utenti nella propria struttura senza dover sostenere alcun costo. Gli studenti che vogliono utilizzare l’abbonamento Pricegym possono provarlo gratuitamente alla pagina web https://www.pricegym.it/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *