Torta di mele light

Ritornano le ricette light della dottoressa Raberta Asci

TORTA DI MELE LIGHT (diametro 26 cm) + INFO SULLA CANNELLA (1000 benefici: SE NON VI PIACE, FATEVELA PIACERE!)




ricetta torta mele light

Ingredienti:

100g di crusca d’avena
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci
180 g di farina di tipo 2
175 g di farina integrale
1 cucchiaino di cannella
1 uovo medio
40 g di dolcificante liquido (Fiorentini)
425 ml di latte parzialmente scremato
4 cucchiai di olio di semi di girasole
3 mele
succo di 2 limoni
1 noce di burro (per ungere il fonde della teglia o del tegame)
1 cucchiaio di zucchero di canna

Procedimento

Iniziare la preparazione sbucciando e tagliando le mele. 2 mele vanno fatte a cubetti, mentre 1 va ridotta a fettine e servirà per il fondo della teglia. Cospargere le mele col succo dei due limoni per prevenirne l’ossidazione e mettere da parte. Preparare la teglia: fondere il burro e spennellarlo sul fondo, quindi cospargere il fondo con il cucchiaio di zucchero di canna.
Mescolare tutte le polveri (crusca, farine, sale, lievito e cannella), quindi iniziare ad incorporare gli ingredienti liquidi con una frusta elettrica; prima l’uovo, poi il dolcificante, poi l’olio e poi il latte un po’ alla volta. Aggiungere al composto i cubetti di mela. Prendere la teglia precedentemente preparata con burro e zucchero di canna e disporre in maniera radiale le fettine di mela. Versare nella teglia l’impasto della torta, sulle fettine di mela così disposte. Eventualmente livellare.




Cottura in forno:
Cuocere in forno statico e preriscaldato a 180°C per circa 30/40 minuti. Fare la prova stecchino per controllare la cottura dopo 30 minuti. Lasciar raffreddare prima di sformare. Si consiglia di foderare i bordi della teglia con carta forno.

Cottura in padella:
Dopo aver versato il composto nel tegame, coprire con un coperchio e portare su fiamma bassissima con spargifiamma per 50 minuti. NON SCOPERCHIATE MAI PRIMA DI 50 MINUTI. Al termine dei 50 minuti scoperchiate il tegame e se la superficie sembra abbastanza compatta, ungete un coperchio, capovolgetevi la torta sopra e scivolatela nuovamente nel tegame, con il lato meno cotto sul fondo. Rimettete il coperchio e lasciate cuocere per altri 10/15 minuti. Terminata la cottura ricapovolgete prima sul coperchio e poi su di un piatto da portata per fare in modo che la “raggiera di mele” resti sopra.

Le proprietà terapeutiche della cannella sono molte e conosciute già nell’Antico Egitto e dai Romani.
Si tratta di una spezia che ha trovato vasta diffusione per le sue molteplici proprietà e per i suoi benefici. Tra quelli più noti ricordiamo:

  • elevatissime proprietà antiossidanti
  • riduzione dell’appetito
  • proprietà antisettiche (utile in caso di raffreddore o di disturbi dell’apparato respiratorio)
  • proprietà antispastiche
  • attività ipocolesterolemizzante ed ipoglicemizzante
  • aiuta la digestione ed allevia i disturbi intestinale
  • attenua i dolori mestruali (ampiamente utilizzata, a tale scopo nella medicina Ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese)

Inoltre, secondo alcuni studi condotti all’Università di Tel Aviv, può contribuire in alcuni individui predisposti ad un parziale rallentamento nello sviluppo della morbo di Alzheimer.
Secondo altri studi del Rush University Medical Centre, la cannella potrebbe aiutare a rallentare la progressione della malattia di Parkinson.

Curiosità: Già nell’antica Roma la cannella era ampiamente utilizzata per il suo ben noto potere afrodisiaco. Nel ‘500 l’effetto stimolante a livello sessuale di questa droga fu addirittura sancito da diversi trattati medici.

D.ssa Roberta Asci



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *